Dall’acquisizione del dato con Tecniche di rilievo “Structure from Motion” alla restituzione nei Sistemi Informativi Territoriali (GIS)

ELABORAZIONE FOTOGRAMMETRICA DI IMMAGINI DIGITALI ATTRAVERSO SOFTWARE OPEN SOURCE (MicMAC).

La nuova frontiera applicata alla professione ed alla ricerca

Cos’è la Scuola SElF? E’ un percorso altamente formativo il cui motore è la didattica intensiva su argomenti specifici legati alle scienze della terra ed al mondo che orbita attorno ad essa.

A chi si rivolge? Il percorso formativo è indirizzato a giovani laureati, dottorandi, ricercatori e professionisti (Geologi, Ingegneri, Architetti, Archeologi, Geometri…) che intendono approfondire le proprie competenze ed accrescere, specializzandosi, la dimensione professionale.

Cos’è prevede l’attività? L’attività della Scuola di Alta Formazione prevede lezioni frontali in concomitanza ad attività di elaborazione dati in laboratori informatici già allestiti ed alla campagna formativa per le eventuali operazioni di acquisizione dati.

Quale materiale viene distribuito? In aggiunta al materiale didattico in formato .pdf utilizzato nelle lezioni frontali, verrà fornita e rimarrà a disposizione del partecipante (che potrà, qualora lo desideri, utilizzare un proprio laptop) una USB-live dotata di tutti i software che verranno utilizzati durante il periodo formativo.

La “USB-Live” è basata su S.O. Linux (Ubuntu 16.04) ed è in grado di dialogare ed attingere ai dati del sistema operativo presente nel PC che la ospita. Si tratta di un vero e proprio Sistema Operativo completo di tutti i programmi di base comunemente usati (quali LibreOffice per la Suite dell’ufficio, Gimp per il fotoritocco, DraftSight per le elaborazioni CAD...e tantissimi altri) insieme a quelli utilizzati nello specifico per la formazione: Qgis e GRASS quali software di Gestione Dati Territoriali; pyexiftoolgui, MicMAC ed OPenMVG per le elaborazioni fotogrammetriche e l’applicazione della tecnica “Structure From Motion”; “Cloud Compare” e “MeshLAB” quali sistemi avanzati di software per il rendering e l’elaborazione mesh 3D.

Perché Open Source? Perché il Software Open Source è sinonimo di Qualità, Sicurezza e Supporto ed è in linea con uno degli obiettivi della Scuola di Alta Formazione di mettere a disposizione il meglio degli strumenti attualmente disponibili senza vincolare il partecipante all’acquisto di costosi software proprietari.

Quali sono gli obiettivi? L’obiettivo è quello di di mettere le basi per ampliare il proprio ambito professionale fornendo strumenti teorici e pratici sulla tecnica “Structure From Motion” (“SfM”, in italiano “Struttura dal movimento”) che è una tecnica (computrer vision) che permette di ottenere strutture e dati tridimensionali (3D) utilizzando un dataset di immagini bidimensionali (foto), generando un modello virtuale rappresentato da nuvole di punti in cui ogni punto possiede informazioni spaziali (XYZ) e di colore (RGB) e di saper gestire tali informazioni attraverso l’uso di Software GIS.

Il tutto tramite software OPEN SOURCE

Quali sono i costi? Il Costo è di 500,00 € (IVA compresa)

Cosa prevede la Quota di Iscrizione? La quota di iscrizione include oltre alle lezioni ed al materiale in formato .pdf, la USB-live con i software installati

Agevolazioni All’avvio delle lezioni, verranno garantiti cinque posti gratuiti per dottorandi, borsisti ed assegnisti del dipartimento di Fisica e Geologia di Perugia; Inoltre è previsto lo sconto del 50% per laureati e laureandi del medesimo dipartimento

La tecnica SfM verrà applicata ed illustrata tramite applicazione pratica attraverso l’uso del software “MicMac” su dataset di esempio

La suite open-source MicMac raccoglie diversi tool FOTOGRAMMETRICI per processare automaticamente blocchi aerei e terrestri e derivarne modelli digitali e ortofoto.

MICMAC è stato realizzato dall'IGN (Institut National de l’information Géographique et Forestière, Paris) ed e' l’unico programma Open Source che permette di portare a termine l’intero processo fotogrammetrico: dall’estrazione automatica dei punti di legame (tie points) nella fase di orientamento delle immagini, alla generazione di nuvole dense di punti, ortofoto, modelli 3D, ecc...